School Maker Day 2022

School Maker Day torna in presenza! L’Istituto di Istruzione Superiore “Belluzzi Fioravanti” in collaborazione con noi del Servizio Marconi TSI/EFT USR Emilia Romagna, con Fondazione Golinelli, LTO “Opus Facere”, Fablab Romagna e Città Metropolitana di Bologna, propone alle scuole dell’Emilia-Romagna e di altre regioni italiane School Maker Day 2022, rassegna della cultura maker a scuola.

Durante la giornata del 28 maggio 2022 dalle 9,30 alle 13,30 sarà aperta a Bologna  l’esposizione con la partecipazione delle scuole che presenteranno i propri progetti maker nel rispetto delle disposizioni vigenti in materia di contenimento da SARS COVID 19.

L’esposizione si svolgerà negli ampi spazi di Opificio Golinelli, garantendo il distanziamento e al tempo stesso consentendo ai visitatori di fruire direttamente delle attività proposte dalle scuole coinvolte nella manifestazione.

Per facilitare la partecipazione, il Laboratorio Territoriale per l’Occupabilità, fornirà una copertura del viaggio per e dall’Opificio Golinelli, previa verifica con l’organizzazione, fino ad esaurimento posti.

Oltre alla visita dell’esposizione sarà possibile per docenti ed alunni partecipare anche a diversi workshop “hands on” in tema di cultura maker, tenuti da esperti.

Per info, iscrizioni, richieste: https://www.schoolmakerday.it/

Laboratori proposti da Servizio Marconi T.S.I.:

  • Leo Izzo: coding espressivo tra arti visive e musica – astrazioni tra digitale e analogico in live coding
  • Gianfranco Pulitano: Emoji interattive con Halocode – come realizzare Emoji interattive attraverso il microcontrollore Halocode e il software Mblock
  • Stefano Rini: marble machine piste delle biglie verticali per esplorare la creatività. (replicato 2 volte) – un classico laboratorio di Tinkering ! questi laboratori permettono di mettere a prova la creatività in modo giocoso. Creiamo le condizioni per imparare a sbagliare e a trovare soluzioni nuove e creative.
  • Maurizio Conti: Programmare il robot draw-ER in linguaggio python. Questo robottino disegna su carta (quasi) tutto quello che vuoi a patto che glielo dici usando il linguaggio Python. Non è in commercio quindi, se ci vuoi giocare, devi prima stamparlo in 3D e poi assemblarlo.

in collaborazione con Servizio Marconi: Valentina Bazzarin: valori e risorse dell’economia digitale 20-30